NOTIZIERENDERE I DIRITTI UMANI UNA REALTÀ IN TUTTO IL MONDO

IL RITORNO IN PORTOGALLO PER INSEGNARE I DIRITTI UMANI

Cresciuta in Brasile, Claudia Fernandes è tornata nel nativo Portogallo per occuparsi, insieme al figlio, della difesa e dell’educazione delle persone nel campo dei diritti umani.

Madre e figlio, educatori e difensori dei diritti umani, adottano la campagna di YHRI.

Nata in Portogallo e cresciuta in Brasile, Claudia Fernandes ha vissuto tra persone di molte culture diverse che hanno plasmato la sua visione della vita. Ispirandosi a sua madre, ha deciso di dedicarsi al volontariato e al servizio degli altri. Ha vissuto in sette paesi, che hanno ulteriormente ampliato la sua accettazione di punti di vista differenti. Dopo l’università in Portogallo, si è trasferita negli Stati Uniti, dove la necessità dell’educazione sui diritti umani le è diventata del tutto chiara quando la figlia di sei anni è stata vittima di bullismo a scuola. L’insegnante non solo non ha fatto niente, ma ha pure contribuito alla cosa. Dopo aver scoperto YHRI, Claudia ha dato vita, insieme a suo figlio, alla fondazione “Vivaio di Giovani Leader per i Diritti Umani”, con lo scopo di creare una leadership etica, responsabile e solidale. “I diritti umani sono una fonte di potere”, afferma Claudia, “però è importante non solo conoscerli, ma anche insegnarli agli altri.”

Dopo aver partecipato insieme al figlio al Summit Internazionale sui Diritti Umani del 2016 a New York, Claudia ha deciso di incrementare il suo impegno con YHRI. È tornata in Portogallo e ha avviato un progetto per i diritti umani sotto l’egida dell’amministrazione di Porto, nel nord del paese. Lo scopo era di promuovere l’uguaglianza e la non violenza nelle scuole. Il progetto comprendeva seminari nelle scuole e manifestazioni sui diritti umani.

Ora Claudia ha ottenuto l’autorizzazione a formare gli insegnanti in modo che possano continuare a istruire i loro alunni nei diritti umani. “Se riesci a insegnare bene ai bambini, puoi cambiare il futuro”, conclude Claudia.



SIAMO realmente INTERESSATI A RICEVERE TUE NOTIZIE

I materiali della campagna Uniti per i Diritti Umani e Gioventù per i Diritti Umani sono gratuiti per coloro che vogliono usarli alfine di imparare i propri diritti umani e insegnarli agli altri. Queste sono le testimonianze di alcune persone che li hanno ordinati.

INSEGNANTE DI SCIENZE SOCIALI, CANADA

Vorrei usare questi materiali per spiegare in modo approfondito ognuno dei diritti umani nel mio corso di scienze sociali alle scuole superiori. Mi piacciono i poster e le diverse lezioni che sono disponibili. Sono convinto che i miei studenti otterrebbero molti benefici con questa risorsa.

STUDENTE DI GIURISPRUDENZA, BRASILE

Ho 21 anni e studio legge. Da tre anni lavoro come volontario con alcune ONG internazionali. Ho incontrato persone provenienti da molti paesi e ho sempre condiviso con loro le informazioni sui diritti umani e il rispetto delle differenze. Credo che l’istruzione sia il modo per cambiare il mondo in meglio. Mi piacerebbe diventare un insegnante e aiutare le persone a fare la differenza. Grazie a Uniti per i Diritti Umani, vedo la possibilità di aiutare gli studenti delle superiori a comprendere i loro diritti e a sviluppare un pensiero critico.

DIRETTORE DI UNA PARTNERSHIP CON ONG, MALAWI

Lottiamo soprattutto per i diritti dei bambini e dei giovani. Abbiamo fatto delle ricerche e abbiamo osservato che la maggior parte dei giovani e dei bambini del Malawi sono esposti a violazioni dei diritti umani come il lavoro minorile, la mancanza di medicine quando si ammalano, i matrimoni di bambini, torture e altri maltrattamenti crudeli e disumani. Perciò vorremmo iniziare una collaborazione con voi, così che possiamo saperne di più sui diritti dei giovani e dei bambini.

INSEGNANTE, CAROLINA DEL SUD

Per favore mandatemi delle copie degli opuscoli Che Cosa Sono i Diritti Umani? per ognuno dei miei ragazzi. Ho circa 180 studenti e penso che questa sia una grande risorsa per le nostre lezioni.

INSEGNANTE, NIGERIA

Intendo incontrare 50 giovani della mia comunità, mostrare i video e usare il curriculum che fornite.



FATTI

La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani in cifre

Nel 70º Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, diamo un’occhiata ad alcune statistiche che la riguardano.

18

MEMBRI

di diversa estrazione politica, culturale e religiosa formavano la commissione che ha redatto la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

70

ANNI

con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani come documento guida per la definizione, la protezione e il mantenimento dei diritti umani

500 e più

SONO LE LINGUE

in cui la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è stata tradotta, che ne fanno il documento più tradotto sulla Terra

193

STATI MEMBRI

sostengono la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani come piattaforma delle Nazioni Unite per la pace nel mondo

48

NAZIONI

hanno ratificato la dichiarazione originale nel 1948



PROTEGGERE I DIRITTI UMANI

Unisciti al movimento internazionale dei diritti umani diventando un membro di Uniti per i Diritti Umani. Uniti per i Diritti Umani assiste individui, istruttori, organizzazioni ed enti governativi di ogni parte del mondo per aumentare la consapevolezza della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

SCARICA »
SCARICA